Cerca
  • English English
  • Italiano Italiano
  • Deutsch Deutsch
  • Français Français
Italiano
/
  • CHF
  • EUR
  • USD
CHF
/
  • IVA incl.
  • IVA escl.
IVA incl.
/
Iscriviti

ARVI THE SWISS VAULT OF FINE AND RARE WINES

Vintage Report EP2020

Report dell’annata 2020

Una nuova trilogia? L’annata del Merlot? L’annata dei terroir argillosi? Quella del 2020 è un’annata eroica! Persone, sfide, risultati. Ecco in breve il 2020. È stato necessario prima di tutto esserci e adattarsi a condizioni difficili, quelle imposte dal clima e dal Covid.

 « Abbiamo investito in una nuova connessione internet molto performante e ora siamo pronti per i tasting su Zoom » afferma Mr. Borie di Château Ducru-Beaucaillou.

« Abbiamo viaggiato meno e abbiamo passato più tempo in vigna » spiega Guillaume Pouthier, Direttore di Château Les Carmes Haut-Brion.

Due belle citazioni di alcuni viticoltori che dimostrano l’incredibile resilienza di Bordeaux, che in questa difficile annata 2020, ha prodotto la migliore versione possibile dei suoi vini, per permettere loro di sfilare in tutto il mondo, dopo aver domato una logistica mondiale ancora influenzata dal Covid-19.

TLa qualità dell’annata è eterogenea. I vini prodotti da terroir argillosi sono superbi! Anche i secondi vini e le altre etichette hanno beneficiato dei vantaggi di questa grande annata e della competenza dei bordolesi. Tutto questo ci ricorda che non è più necessario attendere vent’anni prima di poter bere un grande Bordeaux. Mai come quest’anno sono state utili certificazioni Bio, coltivazioni biodinamiche e riconversioni… complimenti! 

Per il 2020 si può parlare di un clima ottimale dove, però, Bordeaux ha sfiorato più di una catastrofe. Ad esempio, all’inizio del 2020 le temperature hanno toccato il record di 12.7 gradi a Pauillac. Questo calore anomalo ha favorito un germogliamento anticipato di circa tre settimane rispetto a una stagione normale, perciò ci si è dovuti organizzare per un’annata precoce. Le gelate sono state rare e il freddo e addirittura la neve di fine marzo non hanno interrotto la crescita della vigna. Anche il mese di aprile è stato molto caldo, ma a fare paura è stato l’eccesso di precipitazioni. Alcune grandinate hanno toccato in maniera più o meno importante Bordeaux. La fioritura ha avuto luogo tra la metà e la fine di maggio in modo omogeneo : annata precoce confermata. All’inizio di giugno la pioggia ha intensificato l’azione della muffa, poi il clima è rimasto caldo e secco per due mesi.

A metà luglio, le notti ancora fresche hanno preservato la vigna dallo stress idrico che però, con l’arrivo della canicola a partire da metà agosto, si è intensificato nuovamente. Ancora una volta, episodi temporaleschi sono arrivati in soccorso. I terroir argillosi sono riusciti a immagazzinare una riserva d’acqua sufficiente ad arginare il nuovo stress idrico. Il clima secco e soleggiato di settembre ha consentito un’accelerazione della maturazione delle uve. Neanche una goccia d’acqua fino a metà mese, cosa che non accadeva dal 1958.

Grazie a tutte queste sfide, il risultato dei vini è uno stile preciso e concentrato, con una resa minore rispetto all’annata precedente. Smith Haut Lafitte reputa il suo 2020 unico, confermando così la trilogia. Saint Estèphe e Pessac-Leognan offrono vini eccezionali. I bianchi sono potenti e non chiedono altro che accompagnare piatti di alta gastronomia. Altri vini, come Château du Tertre, sorprendono con un bianco magnifico composto da Chardonnay, Viognier e Manseng. A Saint Julien, Ducru Beaucaillou offre, per il suo trecentesimo anniversario, un vino ricco di emozioni e di carattere. 

Non abbiamo potuto viaggiare, ma siamo felici di scoprire i nuovi gioielli dei viticoltori! Molti di loro ricorrono ad architetti di fama internazionale per dare forma alla loro anima enologica. Ristrutturazione completa per Troplong Mondot; un «giardino che prende il volo» per Haut Bailly, giusto per citarne un paio.

Perché acquistare En Primeur e perché proprio da Arvi SA ?

Acquistare vini bordolesi En Primeur vi permetterà di scegliere i vostri formati preferiti, dalla mezza bottiglia (un piccolo piacere solitario) ai formati “commemorativi” da 12, 15, 18 e 27 litri che potranno aprire i figli dei vostri figli, infatti il 2020 ha tutte le carte in regola per diventare un’annata centenaria. Acquistare En Primeur vi consentirà anche di fare ottimi affari, dato che si acquisterà direttamente dal produttore al miglior prezzo. Tutto questo grazie all’esperienza, alla solidità finanziaria e alle eccellenti relazioni di Arvi con Bordeaux. Arvi garantisce il prezzo e la sicurezza della consegna delle bottiglie tramite la collaborazione diretta con lo Château. 

En Primeur 2020 Tasting
En Primeur 2020 Tasting

Quella del 2020 è stata un’annata record, paragonabile a una maratona. Record di alte temperature, di precipitazioni e di siccità. Ma è stata anche eroica, perché Bordeaux ha accettato la sfida di produrre grandi vini nonostante le avversità. La germogliazione è stata precoce grazie al caldo di febbraio. La temperatura è diminuita all’inizio della primavera e il suolo era impregnato d’acqua. Le temperature estive sono state elevate, poi è subentrata la siccità. Sui suoli argillosi e argilloso-calcarei si è riusciti ad evitare il blocco della crescita grazie alle riserve d’acqua. Tra la fine di agosto e l’inizio di settembre qualche rovescio ha rinvigorito i vigneti e il sole ha consentito di terminare la maturazione prima di una bella vendemmia. I vini sono precisi, concentrati e spesso già accessibili. Tuttavia, non dimentichiamo che siamo a Bordeaux: i vini sono fatti per essere conservati e hanno un rapporto qualità prezzo tra i migliori al mondo.

En Primeur 2020 Tasting
En Primeur 2020 Tasting
 
Top
Top